Luci e suoni, voci e ricordi: “Spaghetti Bench” di Pablo Reinoso

“La panchina è un luogo di sosta, un’utopia realizzata. E’ vacanza a portata di mano. Sulle panchine si contempla lo spettacolo del mondo, si guarda senza essere visti e ci si dà il tempo di perdere il tempo, come leggere un romanzo.”   Beppe Sebaste, da “Panchine....